Mostra personale di pittura di GAETANO TOMMASI dal titolo POETICA DEL TEMPO PERDUTO dal 27.12.2015 al 10.01.2016 presso la Galleria LE NICCHIE di Oronzo Corigliano a Lizzano

(di Andrea Simone) – Questo secondo atto delle mie “Peregrinazioni nel mondo dell’arte” prende forma dall’incontro con il pittore Gaetano Tommasi e accompagna la sua personale, presso il nostro contenitore d’arte – Galleria Le Nicchie – : Poetica del tempo perduto. Nato a Lizzano nel 1973, e modenese di adozione, ha sempre affiancato il disegno ed il dipingere alle sue più disparate esperienze, di studio e lavorative, e solo negli ultimi anni ha finalmente trovato modo di dedicarvisi con piena consapevolezza, sicuro e deciso nella scelta di voler fare arte. Sebbene, come egli stesso affermi, il suo linguaggio non sia pienamente finito ma, anzi, votato ancora alla ricerca di un personale modo di esprimere in pieno il suo mondo di idee, la tecnica che accompagna queste opere non può che dirsi pienamente matura ed è già in parte essa stessa partecipe di questa ricerca (che ben presto, si evince, darà i suoi frutti più veri). Che sia un linguaggio ancora in pieno divenire lo dimostrano i lavori esposti in questa sua personale e che, sebbene siano solo una parte della sua produzione, appartengono a diversi cicli pittorici, quali specchio dalle molteplici sfaccettature: quello dei paesaggi; dei ritratti di artisti celebri; dei ritratti di donne; dei monaci ortosossi. Tutti comunque appartenenti ad un’unica matrice che spiega il perché di questa “poetica”: il respiro intimistico e crepuscolare che le circonda, scaturito dalla esigenza, usando le sue stesse parole, di cogliere “… quel senso di nostalgia e malinconia di ciò che ho visto-fatto-sentito-vissuto che non tornerà più … Un senso che si allaccia al nastro del tempo, di quello che non si dispiega più una volta passato…”. E se nei paesaggi, “Le lunghe ombre della sera”; “Paesaggio emiliano” (foto 1-2), sono l’evidenza dei colori bruni e delle terre a dar vita a questo senso di malinconica inquietudine, in altri scorci “Il muretto assolato”; “Ciclamini”; “Angoli segreti” (foto 3-5), è il taglio impresso all’opera che contribuisce ad alimentare questa sensazione, con una luce che non è incisiva ma che accorre a riscaldare un angolo di mondo: “sono attimi rubati al tempo, che subito passano per non più ritornare”, come continua lo stesso Tommasi, “un dispiacersi ma al contempo una accettazione dell’ineluttabilità del tempo che tutto ingoia e porta via, al quale però, pur nella finitezza della condizione umana, cerchiamo di rubare anche un minuscolo granello per tenerlo vivo un po’ di più e lanciarlo appena un po’ più in là dell’orizzonte limitato che ci appartiene…”. E questa sensazione di voler cogliere l’attimo è ancora più evidente nei ritratti, lì dove si dispiega il suo verbo. Concepiti come tentativo di rubare l’aura mistica dei grandi artisti ritratti a posteriori (ciclo dei Ritratti d’artisti), o cogliere l’intimità quitidiana (ciclo dei Ritratti di donne), o la profonda spiritualità (ciclo dei Monaci Ortodossi) di gente comune, ne ricercano la caratura intellettuale, “Pablo Picasso”; “Paul Delvaux”( foto 6-7), negli occhi che guardano fissi in quelli dello spettatore e che offrono un rimando di sguardi destabilizzanti che travalicano il comune senso spazio-tempo e costringono a dialogare con il proprio intimo o con quello del personaggio ritratto, immerso nelle più profonde meditazioni “Nel nido dei pensieri”; “”Spiritualità” o, come in “Grazia” (foto 8-10), mostrandone l’anima nella luce del nero profondo degli occhi. Ancora e sempre gli occhi! Spero che questa personale assurga a ruolo di pietra miliare e rappresenti un punto di svolta in grado di dare il definitivo impulso al dispiegarsi questa volta dell’intimo del pittore che cercando nell’intimità altrui dimostra così di aver trovato finalmente se stesso.

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”32″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”1″ thumbnail_width=”240″ thumbnail_height=”160″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”200″ number_of_columns=”4″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=”[Mostra slideshow]” ID=”7972″ order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]